Punta Pacì a Scilla


La spiaggia della Marina Grande di Scilla è chiusa a sud da un promontorio roccioso noto col nome di Punta Pacì. Immergendosi sotto la punta, la roccia cade su un fondale di pochi metri, adagiandosi su ghiaia con pareti traforate da grotte e cunicoli. Spostandosi di poco verso il mare aperto, ha inizio una ripida scarpata sabbiosa che conduce alle scogliere localizzate tra i 35 e i 60 m di profondità. Ammassi di roccia, con pietre anche grandi, sono colonizzati da una moltitudine di invertebrati, con prevalenza di cnidari, e sono abitati da pesci stanziali. All’interno di piccole e splendide grotticelle vivono colonie molto estese di Astroides calycularis, madrepora arancione particolarmente appariscente che aderisce al substrato già sotto il pelo dell’acqua; l’arancio carico di questi invertebrati contrasta magnificamente con il rosso cupo dei numerosi pomodori di mare. Lasciandoci alle spalle questo colorato ambiente, si segue il pianoro che, a pochi passi dalla riva di Scilla, inizia a scendere verso la profondità in modo molto deciso: a quota 30 m inizia una scogliera di massi sparsi che si compatta sui 40 m, formando delle catene rocciose imponenti e delle vere e proprie orlate che vanno a poggiarsi sul fondo sabbioso ad oltre 60 m: è il regno dei celenterati quali la gorgonia Paramuricea clavata, nella sua tipica varietà rosso-gialla, l’Eunicella cavolinii, l’Alcyonium palmatum, il Parerhitropodium coralloides, la Gerardia savaglia e tanti altri… tutti nomi che ai non esperti di biologia marina possono suggerire ben poco, ma che nascondono un mondo di colori ed una varietà di forme tali da stupire il più indifferente dei subacquei!
0
0 reviews

Immersion info
35 M
Min depth
60 M
Max depth

Lat: 38.2552
Long: 15.7095

Diving Center Selezionati


The headquarters of Megale Hellas Diving Center, very comfortable and well organized,...